MOLFETTA. "Una domenica di 'ordinaria follia' alla Prima Cala": la denuncia di un lettore PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 18 Giugno 2012

prima cala giu2012Molfetta - È stata una domenica di "ordinaria follia" quella appena trascorsa e che un nostro lettore ci racconta nella seguente e-mail. Una domenica come tante altre caratterizzata dal caos e dalla sporcizia nei pressi di una delle più frequentate spiagge libere molfettesi: la "Prima Cala".

"Cara Redazione, vorrei sapere se possibile che fine hanno fatto tutti i vigili di Molfetta? Il concorso o le assunzioni furono fatte molti anni fa al fine di potenziare l'ordine e la sicurezza della città ma a quanto pare tutti gli assunti sono saliti di grado e spariti nel nulla!
In località "Prima Cala" la domenica raggiungere la spiaggia è diventata un'impresa: auto parcheggiate ovunque, sui marciapiedi, a ridosso della piccola fontana, nei punti più critici ove vige il divieto di sosta e di fermata... Uscirne indenne per coloro che si avventurano lungo il percorso che porta verso la scuola IPSIAM è veramente un'impresa di ordinaria follia.

Quando sei ormai allo stremo delle forze (ovviamente dopo aver fatto il primo bagno di sudore) arrivi sulle pseudo spiagge invase da sporcizia di qualsiasi genere.

È possibile che una pattuglia di vigili non possa essere in servizio nelle vicinanze? Tenendo conto dell'enorme quantità di persone che frequentano il posto, ed è anche possibile che l'"Ufficio Igiene" non prenda dei provvedimenti riguardo alla salute delle persone adulte e bambini che non vogliono o che, visto il momento di crisi che stiamo vivendo, non hanno le disponibilità economiche necessarie per usufruire dei lidi a pagamento?"


 



Copyright © 2012 Editore Activa Srl. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
EDITORE ACTIVA Srl con unico socio - Molfetta (Bari) - P.IVA 06533700727 - Testata giornalistica registrata al numero 17/07 presso il Tribunale di Trani www.editoreactiva.net
Responsabile: Giulio Cosentino
concept by EDITORE ACTIVA Srl