Dom03052015

Last update08:52:32 AM

MOLFETTA. STORIE DI EMIGRANTI. I MOLFETTESI D'ARGENTINA

11074093 10203980130520383 5110746441385513975 nMOLFETTA. Pubblichiamo di seguito un interessante intervento sui molfettesi d'Argentina di Sergio Ragno, per conto dell'Associazione Eredi della Storia, Fondazione ANMIG e ANCR.

Qualche tempo addietro su un muro si leggeva una riflessione, scritta da un  writer: “Un albero secolare è tale per le sue profonde radici. L’uomo è immortale quando il ceppo delle sue radici si nutre di memoria, di storia”. Si può partire da questa riflessione per menzionare la signora Fernanda Ciccolella, argentina ma oriunda molfettese, quarantenne nipote di emigranti molfettesi.

Leggi tutto...

MOLFETTA. CONSIGLIO COMUNALE: COMMEMORAZIONE IN AULA DI NICOLA AZZOLLINI. IL VIDEO

1962601 10203959249518371 8663638280781594045 nMOLFETTA - Nel Consiglio Comunale riunitosi oggi, prima dell'inizio dei lavori, dell'esame dell'ordine del giorno, è stato commemorato Nicolò Azzollini, presidente della Cattolica Popolare, imprenditore stimato, vice-presidente della Network Contacts, che in passato ha ricoperto anche le cariche di Consigliere Comunale e Assessore del Comune di Molfetta.

Momento altissimo, solenne. Sono intervenuti per ricordare la straordinaria figura di Nicolò Azzollini, i Consiglieri Luigi Roselli per la minoranza e Davide De Candia per la maggioranza, e poi il Sindaco Paola Natalicchio e il Senatore Antonio Azzollini.

Interventi tutti di altissimo spessore, non formali, sentiti nei quali non sono mancati alcuni ricordi personali da parte di tutti su una persona straordinaria, autenticamente eccezionale, un grande della città di Molfetta, aperta al confronto e al dialogo con tutti, sempre disponibile all'ascolto e alla comprensione, dall'intuito formidabile, come è emerso da tutti gli interventi. Un innovatore, un vero riformatore.    

Leggi tutto...

MOLFETTA. LA DONNA E I CONFLITTI DEL XX SECOLO

10399429 10203931064013751 5045457457249875528 nMOLFETTA - In questo 2015, nel giro di un mese, celebreremo due importanti anniversari: il 25 Aprile il 70° anniversario della liberazione dal nazifascismo ed il 24 Maggio il 100° anniversario dell’entrata nella Grande Guerra. Milioni di uomini furono chiamati alle armi per combattersi al fronte. Il grande spostamento umano che avvenne negli anni della guerra fu una grande occasione per le donne dell’occidente di emanciparsi.

10919028 10203931061333684 745465051183118432 nSin dalla fine dell’ottocento erano nati dei movimenti a sostegno dei diritti delle donne, tra cui uno dei più famosi era quello delle “Suffragette” (da suffragio). Il movimento femminista chiedeva che anche le donne, al pari degli uomini, potessero votare ed avere uguali diritti nelle vicende politiche nazionali.

Leggi tutto...

MOLFETTA. 1914 – 2014 CENTO ANNI DI NARRAZIONI. DOCENTI DI MOLFETTA ALLA CASERMA “PICCA” PER UN CORSO DI AGGIORNAMENTO SULLA GRANDE GUERRA

11002618 10203839067793903 5521371732883560614 nMOLFETTA - Nella Caserma "Domenico Picca", sede del Comando Militare Esercito "PUGLIA", si è concluso il corso di formazione sulla Grande Guerra. Il Generale di Brigata Natalino MADEDDU, Comandante Militare Regionale, per l’occasione ha reso disponibile la residenza per sessanta docenti di ogni ordine e grado della Provincia di Bari. Hanno partecipato alcuni rappresentanti del Liceo Classico e Scientifico, dell’IPSIAM “Amerigo Vespucci”, dell’IISS “Mons. Antonio Bello” di Molfetta.

Leggi tutto...

MOLFETTA. LE PAGINE OSCURE DELLA STORIA: I MOLFETTESI E NON, SCOMPARSI NELLE FOIBE

10945547 10203760770076509 7001563674596433637 nMOLFETTA - Le nostre associazioni (combattentistiche e d'arma: Ass. Eredi della Storia, Fondazione ANMIG e ANCR) hanno come scopo quello di preservare la memoria storica ed il ricordo dei nostri predecessori, senza strumentalizzazioni di sorta o censure di eventi “scomodi” per le varie fazioni politiche. 

Una storia per molti anni dimenticata e solo recentemente venuta alla luce è quella del complesso fenomeno noto col nome di “Foibe”, dal nome delle cavità carsiche in cui numerosi italiani istriani e dalmati, religiosi furono gettati dopo essere stati torturati e/o uccisi o in alcuni casi gettati vivi (come accadde a ben 16500 italiani) durante il periodo che va dagli ultimi anni della seconda guerra mondiale fino al ritorno di Trieste nei confini nazionali (1953).

10994154 415982461911293 1642873003778347391 nL’odio scatenato dalla “pulizia etnica” operata dai titini durò per molti decenni e solo con lo scoppio della guerra nella ex Jugoslavia per l’indipendenza delle repubbliche che erano state unificate sotto la dittatura di Tito, molte coscienze sono state “smosse” e questi fatti sono venuti alla luce. Ben 300.000 italiani dovettero fuggire abbandonando tutti i loro beni e nel porto di Trieste, nel “magazzino 18”, sono ancora presenti numerosi oggetti appartenenti ai profughi.

Diversi furono i molfettesi che, come molti altri italiani nati e/o vissuti in quelle terre (i quali erano addirittura giunti a possedere diversi immobili ed aziende agricole) subirono queste violenze non solo fisiche, ma anche psicologiche. Morirono in questo modo barbaro i molfettesi:

Leggi tutto...

MOLFETTA. 70° ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE DEI DEPORTATI AD AUSCHWITZ: I MOLFETTESI NEI CAMPI DI CONCENTRAMENTO

aaaprigionia in Germania 1943 - 1945MOLFETTA - Con la Legge 20 Luglio 2000, n. 211 si istituiva il "Giorno della Memoria" in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti.” Come ogni anno l’Associazione Eredi della Storia, la Fondazione A.N.M.I.G. (Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi di Guerra), l’Istituto Nazionale del Nastro Azzurro, l’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci (A.N.C.R.), l’Associazione Nazionale Carabinieri (A.N.C.), L’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia (A.N.F.I.), l’Associazione Nazionale Marinai d’Italia (A.N.M.I.) e il circolo U.N.U.C.I. (Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia) di Molfetta per non dimenticare e per ricordare alle nuove generazioni...

Leggi tutto...

MOLFETTA. LA VICINANZA ALLE DONNE DEGLI EREDI DELLA STORIA, A.N.M.I.G. E ISTITUTO NAZIONALE DEL NASTRO AZZURRO

Scan ausiliarie rep socialeMOLFETTA - La vicinanza alle donne delle associazioni Eredi della Storia, Fondazione A.N.M.I.G. ed Istituto Nazionale del Nastro Azzurro di Molfetta nella giornata contro la violenza di genere.  

Leggi tutto...

LA STORIA DEGLI INIZI DELLA CARRIERA DELL'ATTORE DI MOLFETTA ARTURO GAMBARDELLA. "UN GIORNO PASSEGGIANDO PER LE VIE DI MILANO..."

 MG 1369-1-2014MOLFETTA - Arturo in un meraviglioso pomeriggio di Gennaio, soleggiato a sorpresa, passeggiando alla scoperta delle bellezze nascoste della metropoli è attratto da un groviglio di persone e di camion, si avvicina... è un set di non so quale film con non so quale attore. "hei tu" qualcuno gli urla,"hei tu" Arturo si volta, un po' intontito dal sole che picchia e dal dopo pranzo un pò pesante " a me? " , "si , che stai fa! hai da fa'". 

Leggi tutto...

MOLFETTA. OGGI 2 NOVEMBRE COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI

cimiteroingressoMOLFETTA - Oggi 2 novembre si svolge la tradizionale giornata di commemorazione dei defunti. Alle ore 10 sul sagrato della Cappella del Cimitero sua eminenza Mons. Luigi Martella officerà la Santa Messa alla presenza delle autorità e dei fedeli. Seguirà: Lacrymosa, tratto dal Requiem di Mozart, a cura della corale “Sergio Binetti”, diretta dal M° Lucia de Bari e la deposizione delle corone di alloro. 

Leggi tutto...

Sottocategorie